1° MAGGIO TRA NATURA E MARE -

Dettagli Offerta:

Struttura:

Data Inizio: giovedì 25 febbraio, 2016

Data Fine: sabato 23 aprile, 2016

primo-maggio

1 o 2 notti a partire da €70,00 a notte in Camera Deluxe

30 Aprile – 1 Maggio o 29Aprile – 1 Maggio

IL PACCHETTO PREVEDE:

  • Soggiorno di 1 o 2 notti

  • Check-in anticipato ore 10:00

  • Ricca Colazione a buffet

  • Omaggio di benvenuto in camera

  • Utilizzo Piscina

  • Free wi-fi

  • Utilizzo biciclette

  • Ampio parcheggio interno privato

  • Check-out ore 10:00

Con l’ occasione potrete:

Fare un Tour delle GROTTE DEL SALENTO

A pochi chilometri a Sud di Otranto si trova Porto Badisco, l’antico approdo di Enea. Qui troviamo al Grotta dei Cervi e la Grotta dei Diavoli, celebre per le rarissime forme di fauna che la popolano. Da porto Badisco si giunge a Santa Cesarea Terme. Le acque sulfuree nelle grotte e nelle cavità naturali, mescolandosi alle acque del mare, hanno fatto del piccolo centro una località termale , qui abbiamo La Grotte Gattulla, la Grotta Bagno Maria, la Grotta Solfurea e la Grotta Fetida a Santa Cesarea Terme. Lasciata Santa Cesarea si giunge all’antico centro di Castro, nel cui litorale si aprono interessanti grotte : La Grotta Romanelli, la Grotta l’Abisso una cavità naturale che presenta sul fondo un bacino d’acqua, molto importante per quanto riguarda le forme di vita esistenti, tanto da farne una tra le più importanti d’Italia e la Grotta Zinzulusa tra le più affascinanti del Salento. Prima di giungere al Capo di Leuca, bisogna visitare la Grotta Verde presso il litorale di Andrano, e la Grotta Matrona, presso la suggestiva Marina Serra, accessibile solo dal mare. A Marina di Novaglie (Gagliano del Capo) si trovano Grotta del Ciolo una sorgente d’acqua dolce che incontra quella del mare, la quale penetra da invisibili cavità e la Grotta delle Prazziche, nella quale sono stati rinvenuti resti di fauna africana. A Leuca si può visitare la Grotta Porcinara, la Grotta del Diavolo, la Grotta dei Giganti e la Grotta Tre Porte quest’ ultima è tra le grotte più visitate per la bellezza dei riflessi marini che assumono colorazioni smeraldine. Concluso l’itinerario alla scoperta delle grotte, dal Capo di Leuca si torna a Lecce percorrendo la S.S. 275 da Santa Maria di Leuca a Maglie e la S.S. 16, da Maglie a Lecce.

LECCE: Capitale del Barocco

Lecce , da sempre considerata simbolo del barocco pugliese, affascina per lo splendore della decorazione architettonica in calda pietra arenaria, la cosiddetta ‘pietra leccese’, che riveste le facciate e gli interni di chiese e palazzi signorili. Partiamo da Porta Napoli (viale dell’Università), detta anche Arco di Trionfo e proseguiamo per via Giuseppe Palmieri, lungo la quale è possibile osservare i monumentali palazzi signorili del 1600. Tappa successiva è la Piazza Sacra che racchiude il Seminario, l’Episcopio, il Campanile e il Duomo, monumenti realizzati in pietra leccese secondo i canoni artistici del periodo barocco. Percorrendo via Vittorio Emanuele giungiamo in Piazza Sant’Oronzo, cuore del centro storico, dedicata al patrono della città, dove possiamo ammirare la Colonna con la statua del Santo e l’Anfiteatro, simbolo dell’arte romana. A conclusione della nostra passeggiata visitiamo la Basilica di Santa Croce, emblema dell’arte barocca leccese, e il Castello Carlo V, un esempio di castello fortificato del 1500.

Contatta la struttura per maggiori informazioni:

Inviando la mail acconsenti al trattamento privacy (Decreto Legislativo nr. 196 del 30 Giugno 2003)